Spedizioni gratuite per ordini superiori a 89€

Il 30 gennaio sono stata ospite nel ristorante Plato Chic Superfood di Milano, per la presentazione dei libri “I nuovi onnivori” di Roberta Schira e “Le intolleranze alimentari non esistono” di Attilio Speciani. Ho avuto l'onore di condurre questa presentazione da cui ne è nato un piacevole approfondimento su alimentazione, intolleranze e diete. 


Roberta Schira, scrittrice e gourmet, ha portato il suo ultimo libro in cui parla della gioia di mangiare un po' di tutto, come se fossimo i "nuovi onnivori". 

Il Dr. Attilio Speciani, un immunologo della nutrizione, ha spiegato invece molto chiaramente varie tematiche sull’intolleranza e i falsi miti su quest’ultima che sempre più spesso influenzano (e ingannano) molte di noi...


Allergia e intolleranza, infatti, sono due cose ben diverse: l’intolleranza si propone in seguito a dei periodi difficili per l’individuo, ad esempio dopo un periodo di forte stress. 

L'allergia è invece una risposta immediata, che nasce dal contatto con la sostanza incriminata. Dal punto di vista alimentare, le allergie sono meno diffuse di quanto si possa pensare.

Inoltre è importante anche la frequenza con cui una determinata sostanza viene introdotta nel corpo. Come sostiene l’immunologo Speciani, “è dipendente dall’utilizzazione sistematica e ripetuta, quindi non più dal cosa, ma dal come”. Propone anche un esempio, ovvero di una persona che passando davanti ad una casa incontra un cane, ed il cane gli morde una gamba amputandogliela. Quindi quando questa persona passerà nuovamente davanti a questa casa, anche se il cane non ci sarà, avrà comunque paura. Ecco, con questa immagine si inquadra l'errore che si compie pensando ad una intolleranza su un alimento dovuta ad uno specifico periodo della vita e che poi magari si evita per sempre.



“Se uno sta passando una fase di stress, un trasloco, una separazione, un lutto, una situazione lavorativa pesante, eccetera, l’organismo dice: “paura, mi sento in condizioni disagiate” [...] Cosa c’è dentro al mio intestino in quel momento?”.

Quindi, se un individuo, durante un periodo emozionalmente difficile della propria vita, ingerisce molto frequentemente e ripetutamente lo stesso tipo di alimento, il corpo rifiuterà il medesimo, associandolo ad una condizione di paura e malessere.



In conclusione abbiamo poi affrontato anche il tema di alcune diete, come la "dieta del digiuno", che prevede addirittura 16 ore senza mangiare. Il dottor Speciani conferma che quest’ultima risulta molto efficace, e per ovviare il problema del digiuno è consigliato mangiare per l'ultima volta verso le 17-18 pomeridiane per poi rifare colazione il mattino seguente.

Sulla famosa "dieta del gruppo sanguigno" invece, afferma il Dr.Speciani, non avere propriamente un fondamento scientifico, sconsigliandola. 

Ringrazio veramente di cuore il dottor Speciani per avermi dato delle risposte scientificamente fondate sull’argomento, confermandomi numerose informazioni che già vi trasmettevo sui miei canali social! 

In conclusione #ragasse, la rassicurazione finale è che bisognerebbe mangiare sempre un po’ di tutto nelle giuste quantità e variando, un po' come scrive Roberta Schia nel suo libro e conferma anche il Dr. Attilio Speciani! Così facendo sarà molto meno probabile soffrire di qualsiasi disturbo alimentare! 

------------- 
Vi lascio la video diretta di Instagram dell'evento: 

Altri articoli del blog

Visualizza tutto

Segreti per congelare frutta, verdura e molto altro

Segreti per congelare frutta, verdura e molto altro

Congelare gli alimenti è una pratica utile per conservare il cibo, ridurre gli sprechi e avere sempre a disposizione ingredienti freschi. Ecco una guida completa su cosa si può congelare e come farlo correttamente! Frutta Fresca tutto l'anno La frutta...

Continua a leggere

Facciamo chiarezza sui materiali delle pentole

Facciamo chiarezza sui materiali delle pentole

L'alimentazione sana è il fondamento della salute, punto. Quando me ne sono resa conto, ho stravolto il mio modo di mangiare, e nel tempo ho ideato un modo di cucinare sano per le persone che amo, con la genuina attitudine...

Continua a leggere

Cosa fare a New York in 5 giorni

Cosa fare a New York in 5 giorni

Come promesso eccomi qui con qualche consiglio e qualche chicca su cosa fare, e dove mangiare e dormire se programmi un viaggio nella Grande Mela. Cosa vedere a New York Le cose da vedere a New York sono tantissime ma se...

Continua a leggere

Zucca pronta tutto l’anno: i segreti per una pulizia e conservazione duratura

Zucca pronta tutto l’anno: i segreti per una pulizia e conservazione duratura

La zucca è senza dubbio uno dei protagonisti indiscussi di questo periodo e, come ha potuto vedere dalle mie stories chi mi segue su Instagram, il mio orto ha iniziato presto a dare i suoi frutti. Delle sue proprietà e benefici vi...

Continua a leggere

Non la solita merendina: idee sane e nutrienti per la merenda

Non la solita merendina: idee sane e nutrienti per la merenda

Con la riapertura delle scuole e l’avvio del “back to school” il termine “merenda” diventa un termine ricercatissimo su Google. Immagino mamme, papà e nonni intenti a cercare idee per delle merende da far trovare ai propri bambini quando tornano...

Continua a leggere

Passata di pomodoro Cucinosano

I segreti della (mia) nonna per una perfetta passata di pomodoro fatta in casa

La Passata di pomodoro fatta in casa è una delle Conserve più buone e più comuni da preparare negli ambienti casalinghi. Qui potete trovare come la mia nonna preparava una passata, diciamo un po' "condita" con l'aggiunta in preparazione di cipolla, sale e basilico...

Continua a leggere