L'avena è lo spazzino del nostro corpo

L'avena è lo spazzino del nostro corpo

L’avena non è un prodotto di moda, bensì un alimento che comparse quasi 4500 anni fa’ e che divenne parte integrante delle nostre tavole dal ‘600. Affinché questo cereale venisse veramente apprezzato, sono stati cruciali gli studi che ne hanno promosso le potenzialità e i nutrienti unici per il nostro metabolismo!

 

L’avena è di fatto un grande alleato contro il colesterolo cattivo e le tossine.

 

Secondo le ricerche, il componente che rende portentoso questo cereale è il betaglucano: una fibra solubile, che una volta giunta all’intestino durante il processo digestivo, se a contatto con l’acqua, ha la capacità di gonfiarsi e limitare l’assorbimento del colesterolo cattivo.

 Avena Cucinosano

 

Se consumata con regolarità, circa 3 grammi al giorno, l’avena può contribuire all’abbassamento dei livelli di colesterolo fino al 23%. Questo ovviamente diminuisce a sua volta il rischio di patologie al cuore e depura da tossine in eccesso.

 

 

Nell’avena vi sono anche i fenoli, famosi per avere proprietà altamente antiossidanti ed antinfiammatorie. Quest’ultimi non solo rafforzano cuore e arterie, ma aiutano la rigenerazione cellulare della pelle, specialmente quando questa è secca e debole. Grazie anche agli avenatramidi, altro componente dell’avena, la pelle può diventare più luminosa ed idratata giovando delle proprietà lenitive e rigeneranti di questi polifenoli.  Ma non è finita qui. L’avena si presenta come un cocktail di nutrienti, in cui, oltre ai componenti fin qui citati, contiene carboidrati, vitamine del gruppo B, fosforo e calcio.

 

Avena

 

Riassumendo, l’avena è un cereale in grado di contrastare il colesterolo cattivo, rigenerare la pelle, fornire energia, depurare da tossine e contrastare patologie cardiache. Serve aggiungere altro? Ah si, sazia moltissimo in quanto ricca di lisina: un aminoacido che permette la sintesi delle proteine.

 

 È dunque il cereale perfetto per apportare fonti proteiche specialmente in diete vegane o vegetariane o per chi volesse semplicemente mantenersi in forma.  

 

Nel caso in cui non lo facciate già, direi che è altamente consigliato inserire questo alimento nella vostra dieta. Potete utilizzarla al posto della pasta associandolo a verdure e pesce.  Altrimenti, potete unirlo alle insalate o, come faccio io, mangiarlo la mattina.

 

Questa è la ricetta delle barrette che mangio la mattina:

--------------------------------------------------------- 

Ingredienti:

  • 240g fiocchi d’avena
  • 4 cucchiai di semi di chia
  • 60g semi di girasole
  • 60g semi di zucca
  • 60g semi di lino
  • 60g olio 

---------------------------------------------------------

Unite tutti gli ingredienti, poi spargeteli su una teglia da forno e fate tostare a 180°C per 15 minuti. Poi, tirate fuori e aggiungeteci 4 datteri tagliati a pezzetti. Ristendete il tutto in una teglia, aggiungete anche delle mandorle o noci a piacere e mettete in congelatore per un’ora. Infine, tagliate il tutto a barrette!

 

Fatemi sapere quando la provate!

 

Articolo successivo La spesa di stagione - Maggio

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

*Campi obbligatori