Bere acqua fredda fa male?

Bere acqua fredda fa male?

Sebbene bere acqua fredda ci dia sempre la parvenza di dissetarci immediatamente e di darci sollievo,

bere acqua ghiacciata non è un’abitudine sana.

Il nostro organismo presenta infatti una temperatura interna che andrebbe alterata il meno possibile. Nel momento in cui ingeriamo alimenti troppo caldi o troppo freddi, il nostro organismo, specialmente lo stomaco, va in sovraccarico, in quanto si trova in grande difficoltà a superare l’impatto termico che si crea a livello gastrico.

Bere acqua fredda durante i pasti è ancora più dannoso. Alcuni alimenti possono infatti scatenare una reazione a contatto con liquidi troppo freddi e gonfiarsi. Questo fa sì che ci sia un forte mal di stomaco, seguito da eventuale gonfiore e fastidio.

Tuttavia, bere acqua dopo i pasti è forse la cosa peggiore. L’impatto termico potrebbe compromettere la digestione, rallentandola e complicandola. Assumendo acqua fredda dopo aver mangiato, non solo andiamo ad alterare la temperatura dello stomaco, ma andiamo ad influire in tutto il processo digestivo nel quale alcuni cibi, come ad esempio quelli più grassi, se a contatto con acqua fredda possono solidificarsi e rimanere indigesti.

Altro elemento da tenere a mente è l’evitare di bere acqua fredda se si presentano denti o gengive sensibili. In questi casi, il dolore potrebbe essere persino accentuato e la sensibilità generale incrementata.

Infine, in questo periodo in cui vi è molto caldo, i rischi possono aumentare ancora di più. Questo perché si è spesso accaldati, si tende a bere di più e quindi si cerca di optare sempre per una bevanda fresca. Tuttavia, numerosi studi dimostrano che una temperatura dell’acqua troppo bassa potrebbe persino portare a disidratare l’individuo! L’assorbimento, come spiegato precedentemente, è difficoltoso se il nostro stomaco va incontro a impatti termici forti e questo può risultare anche in una idratazione anomala. Spesso ce ne si accorge in quanto, sebbene si abbia ingerito molta acqua, vi è un aumento del senso di sete, la necessità di andare in bagno meno frequentemente e il colore delle urine non è molto chiaro. Attenzione inoltre ad eventuali congestioni che si potrebbero creare nel momento in cui il nostro organismo accaldato va incontro improvvisamente e in un modo brusco ad una temperatura troppo fredda!

La soluzione quindi è cercare di optare sempre per acqua a temperatura ambiente e di ascoltare il nostro corpo!

Articolo precedente La spesa di stagione - Estate
Articolo successivo L'avena è lo spazzino del nostro corpo

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

*Campi obbligatori